Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

10 gennaio 2018

Care’s e Cantine Ferrari ancora insieme per parlare di etica e sostenibilità

Dal 14 al 17 gennaio torna per il terzo anno in Alta Badia Care’s

Dal 14 al 17 gennaio torna per il terzo anno in Alta Badia Care’s, l’iniziativa di Norbert Niederkofler, Paolo Ferretti e Giancarlo Morelli nata con lo scopo di promuovere l’attenzione alla sostenibilità e alla valorizzazione del territorio attraverso la cucina.

Le Cantine Ferrari, da sempre attente a queste tematiche, sostengono questo virtuoso progetto dalla prima edizione e, dopo l’edizione estiva a Salina, non mancheranno di dare un importante contributo anche in questa occasione.

Questa tre giorni in cui grandi nomi della ristorazione internazionale discuteranno e cucineranno per riportare al centro il buon cibo, etico e sostenibile, inizierà proprio alle Cantine Ferrari domenica 14, prima di salire in Badia.

Un appuntamento fisso, che quest’anno, oltre al classico brindisi in cantina, si arricchisce di un pranzo orchestrato dallo chef Alfio Ghezzi e del Ferrari Market Mountain, un mercatino sostenibile con il coinvolgimento di piccoli produttori trentini.

Lo chef di Casa Ferrari si cimenterà in piatti dove i prodotti locali saranno protagonisti, come lo spaghettone Monograno Felicetti aglio, olio e peperoncino di montagna con bottarga Trotaoro e i ravioli di farina di vinacce ripieni di formaggio di capra erborinato nelle vinacce; l’utilizzo come ingrediente del prodotto residuo della lavorazione dell’uva lega a doppio filo questo piatto al DNA Ferrari e alla sua attenzione alla sostenibilità.

Nella serata, una volta raggiunta l’Alta Badia, all’Hotel Fanes di San Cassiano, invece si parte con gli incontri; tra questi Essie Avellan, esperto di champagne, terrà una masterclass sulla sostenibilità nella produzione delle bollicine, in cui Camilla Lunelli porterà come case history il lavoro di Ferrari in questa direzione. L’incontro si chiuderà con un brindisi di Perlé Zero, ultimo nato in Casa Ferrari.

Lunedì 15 alle ore 16 appuntamento, invece, all’Hotel Cristallo a La Villa per una lezione di mixology dove saranno utilizzate le bollicine Ferrari e i distillati Prime Uve per un cocktail davvero speciale.

La sera successiva, le Cantine Ferrari saranno protagoniste anche alla Cena di Gala al Rifugio Luigi Sforza di Porta Vescovo di Arabba, dove il Ferrari Perlè Zero verrà abbinato al piatto dello chef russo Vladimir Muhkin del ristorante White Rabbit di Mosca.

Infine, chiusura in bellezza mercoledì 17 con un’altra lezione di mixology all’Hotel Cristallo a La Villa con i Trentodoc Ferrari.

Seguite le giornate delle Cantine Ferrari a Care’s  attraverso i nostri canali social e con gli hashtag #FerrariTrento #care_s e #ethicalchefsdays.