Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

15 settembre 2017

Ferrari conquista il titolo di “Sparkling Wine Producer of the Year” al The Champagne & Sparkling Wine World Championships 2017

Le Cantine Ferrari sono state nominate “Sparkling Wine Producer of the Year” nell’edizione 2017 del concorso internazionale The Champagne & Sparkling Wine World Championships. Un traguardo straordinario, se si pensa che la cantina trentina si aggiudica per la seconda volta questo titolo.

Il risultato, frutto delle ben 11 medaglie d’oro conquistate da Ferrari con altrettanti Trentodoc, è stato proclamato dall’ideatore stesso della competizione Tom Stevenson, un’autorità internazionale nel settore, durante la cena di gala del 14 settembre alla Vintners Hall di Londra, luogo storico per il mondo del vino inglese.

The Champagne & Sparkling Wine World Championships è la più prestigiosa competizione internazionale dedicata solo al settore delle bollicine, per la quale sono stati degustati nel 2017 campioni da 29 paesi.

Fin dalla prima edizione, ha sempre valutato i Trentodoc delle Cantine Ferrari tra le migliori bollicine al mondo. Basti ricordare che, oltre ad essersi sempre aggiudicate il titolo di Best Italian Sparkling Wine, Ferrari ha vinto nel 2014 come World Champion Sparkling Wine Outside Champagne con il Perlé 2007 e nel 2016 come Blancs des Blancs World Champion con il Ferrari Brut.

Questa edizione ha visto anche premiate sei etichette delle Cantine Ferrari come Best in Class:

  • Ferrari Maximum Brut Magnum, Trentodoc
  • Ferrari Maximum Rosé, Trentodoc
  • Ferrari Perlé Magnum 2010, Trentodoc
  • Ferrari Perlé Rosé Riserva Magnum 2010, Trentodoc
  • Ferrari Perlé Nero Riserva Magnum 2008, Trentodoc
  • Ferrari Riserva Lunelli Magnum 2008, Trentodoc

Questi risultati non fanno che confermare il successo dei Trentodoc Ferrari, attestando la Casa trentina tra i migliori produttori di bollicine a livello internazionale, in grado di primeggiare su Maison de Champagne e altre importanti cantine di tutto il mondo.

Un’ulteriore conferma della straordinaria vocazione del territorio trentino e della sua viticoltura di montagna  per la produzione di bollicine di eccellenza.