Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

9 marzo 2017

Il Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2005 miglior bollicina italiana nelle guide 2017

Il Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2005 si consacra migliore bollicina d’Italia nel Top delle guide vini 2017 , la superclassifica di Civiltà del Bere che incrocia i risultati delle maggiori pubblicazioni nazionali per scoprire le etichette e le Cantine più apprezzate.

Unica bollicina italiana ad aver ottenuto ben sei menzioni di eccellenza sulle otto guide prese in considerazione, il Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2005 conferma i risultati delle annate che lo hanno preceduto.

Sono infatti solo le migliori annate del vigneto di Maso Pianizza, alle pendici dei monti che incorniciano Trento, ad essere selezionate per diventare Giulio Ferrari Riserva del Fondatore e il 2005, con la sua estate calda caratterizzata però da una buona escursione termica tra il giorno e la notte, ha regalato alle uve Chardonnay un impeccabile equilibrio tra acidità e zuccheri e una magnifica carica aromatica. Il risultato è un Trentodoc dalla grande freschezza pur nella sua complessità aromatica e la permanenza decennale sui lieviti.

La Guida I Vini di Veronelli lo definisce “Divino Giulio”, Bibenda “un diletto sensoriale”, mentre la Guida L’Espresso I Vini d’Italia lo nomina “gloria e bandiera delle bolle all’italiana”, inserendolo persino nella classifica dei “100 vini da conservare”, al 18° posto, confermando così la grande vocazione all’invecchiamento di questa Riserva, che ha saputo vincere la sfida del tempo, riposando ben 10 anni sui lieviti nel buio della cantina ed è capace di regalare emozioni ancora per molti anni a venire.