Notizie in primo piano

Tutte le news

Torna l’appuntamento con Cantine Aperte. Vi aspettiamo domenica 29 maggio!

24 maggio 2016

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/en_US/sdk.js#xfbml=1&appId=626118060837154&version=v2.0"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk')); Torna l’appuntamento con Cantine Aperte. Vi aspettiamo domenica 29 maggio! Manca davvero poco all'annuale e attesissimo appuntamento con Cantine Aperte, previsto in tutta Italia per domenica 29 maggio. Come sempre in questa occasione, le Cantine Ferrari hanno organizzato per i propri ospiti una giornata ricca di iniziative. Non solo la semplice visita in Cantina, aperta - senza necessità di prenotazione - dalle 10 alle 18, ma anche la possibilità di accedere al Vigneto Alto Margon, nonché di ammirare Villa Margon, la dimora cinquecentesca oggi sede di rappresentanza del Gruppo Lunelli. Un vero e proprio percorso del “Bello e del Buono” che inizia con la visita nella suggestiva Cantina, dove gli ospiti saranno accompagnati nel labirinto sotterraneo in cui le bottiglie Trentodoc affinano per anni e anni, nel buio e nel silenzio in attesa della perfetta maturazione. Si potrà inoltre assistere all'affascinante pratica del sabrage, la tecnica che permette di aprire la bottiglia con l’uso di una sciabola, antica tradizione dell’epoca Napoleonica. Si termina poi con un brindisi accompagnato dalle piccole proposte firmate da Alfio Ghezzi, lo chef stellato della vicina Locanda Margon. Vi sarà inoltre anche la possibilità di degustare anche alcune etichette dei vini trentini, toscani e umbri delle Tenute Lunelli e le grappe della Distilleria Segnana. Alle 14.30 si potrà salire, con un transfer organizzato, al vigneto Alto Margon, alle pendici del Monte Bordone, dove passeggiare tra i filari coltivati secondo i principi dell'agricoltura biologica e stupirsi per la ricchezza di fiori, insetti e profumi tipici di un terreno che rispetta la biodiversità del luogo (attività solo su prenotazione). Poco lontano, immersa tra i vigneti e i boschi secolari, ecco Villa Margon, ultima tappa di questo speciale percorso. Qui, sempre su prenotazione, sarà possibile ammirare le sale che ospitarono l’imperatore Carlo V in occasione del Concilio di Trento e i meravigliosi affreschi, che raccontano di una tradizione vinicola pluricentenaria, ancora oggi portata avanti con passione dalla famiglia Lunelli. Info: visit@ferraritrento.it oppure 0461 972416. Tweet !function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0],p=/^http:/.test(d.location)?'http':'https';if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src=p+'://platform.twitter.com/widgets.js';fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document, 'script', 'twitter-wjs');

I Premi Ferrari “Titolo e Copertina dell’Anno” a Manifesto e SportWeek, alla Frankfurter Allgemeine Zeitung il Premio «Arte di Vivere Italiana»

12 maggio 2016

SportWeek si è invece aggiudicato la «Copertina dell'Anno» grazie all'immagine del bacio di due uomini che, con il titolo «Chi ha paura di un bacio?», suggella un servizio, pubblicato l'11 luglio 2015, sugli ultimi tabù degli italiani. «Soprattutto coraggiosa questa copertina di SportWeek», si legge nella motivazione «E di coraggio bisogna averne non poco per proporre, a compendio di un'inchiesta su sport e omosessualità, il bacio tra due uomini, per giunta giocatori di rugby, per qualcuno lo sport più maschio che ci sia». Il Premio Ferrari «Arte di Vivere Italiana - Articolo dell'Anno», destinato alla stampa estera che abbia valorizzato in chiave originale uno o più temi legati allo stile di vita italiano o al Made in Italy di eccellenza, è stato invece attribuito alla Frankfurter Allgemeine Zeitung per lo speciale magazine dedicato a Expo Milano 2015 e, più in generale, al Belpaese. La proclamazione dei vincitori è avvenuta mercoledì 11 maggio, nel corso di una serata moderata dal direttore di Sky TG24 Sarah Varetto, che ha riunito alla Triennale di Milano molte personalità del giornalismo, della cultura e dell'imprenditoria. Coerentemente con la vocazione delle Cantine Ferrari a proporsi come ambasciatore dell’Arte di Vivere Italiana, la consegna dei premi è stata accompagnata da un dibattito sui valori dello stile di vita italiano e sulla percezione del nostro Paese nel mondo, di cui sono stati protagonisti due grandi esponenti dell’italianità quali Luca Cordero di Montezemolo e Giovanni Malagò, presidenti rispettivamente di Alitalia e CONI. 

Ferrari è il brindisi ufficiale di Alitalia

11 maggio 2016

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/en_US/sdk.js#xfbml=1&appId=626118060837154&version=v2.0"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk')); Ferrari è il brindisi ufficiale di Alitalia (function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/en_US/sdk.js#xfbml=1&appId=626118060837154&version=v2.0"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk')); Ferrari è il brindisi ufficiale di Alitalia (function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/en_US/sdk.js#xfbml=1&appId=626118060837154&version=v2.0"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk')); Ferrari è il brindisi ufficiale di Alitalia (function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/en_US/sdk.js#xfbml=1&appId=626118060837154&version=v2.0"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk')); Ferrari è il brindisi ufficiale di Alitalia (function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/en_US/sdk.js#xfbml=1&appId=626118060837154&version=v2.0"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk')); Ferrari è il brindisi ufficiale di Alitalia Si tratta di un importante accordo fra due simboli del Made in Italy nel mondo che hanno unito le loro forze per migliorare l’esperienza di viaggio dei passeggeri Alitalia offrendo un’eccellenza italiana che renderà ancora più esclusivo il servizio di ristorazione della Compagnia. Gli ospiti Alitalia potranno apprezzare, come aperitivo o per accompagnare tutto il pasto, il Ferrari Maximum Brut, un Trentodoc armonioso ed elegante, che alle note fruttate tipiche dello Chardonnay accosta delicate fragranze di lievito, frutto del lungo affinamento in cantina. La partnership nasce dalla condivisione di valori e dalla comune volontà di essere ambasciatori nel mondo dell’eccellenza del Made in Italy. La scelta di Ferrari, che da oltre un secolo rappresenta le bollicine italiane per eccellenza, si iscrive nel più ampio progetto di Alitalia di elevare ulteriormente il servizio di bordo grazie a prodotti che sappiano raccontare il meglio della tradizione enogastronomica del nostro Paese. “E' un grande piacere dare il via alla collaborazione fra Cantine Ferrari e Alitalia, due realtà che hanno una lunga tradizione, entrambe intimamente legate al nostro Paese, che è la Patria della Bellezza”, ha commentato Matteo Lunelli, Presidente delle Cantine Ferrari. “Offrire le prestigiose bottiglie Ferrari sui nostri voli rappresenta un altro importante passo della nostra strategia tesa a portare nel mondo le eccellenze del Made in Italy”, ha affermato Luca Cordero di Montezemolo, Presidente di Alitalia, che ha ricordato come la Compagnia italiana sia “sempre più impegnata ad assicurare la migliore esperienza di viaggio, sia in volo che a terra, a tutti i suoi passeggeri”.  Tweet !function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0],p=/^http:/.test(d.location)?'http':'https';if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src=p+'://platform.twitter.com/widgets.js';fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document, 'script', 'twitter-wjs'); Tweet !function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0],p=/^http:/.test(d.location)?'http':'https';if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src=p+'://platform.twitter.com/widgets.js';fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document, 'script', 'twitter-wjs'); Tweet !function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0],p=/^http:/.test(d.location)?'http':'https';if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src=p+'://platform.twitter.com/widgets.js';fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document, 'script', 'twitter-wjs'); Tweet !function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0],p=/^http:/.test(d.location)?'http':'https';if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src=p+'://platform.twitter.com/widgets.js';fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document, 'script', 'twitter-wjs'); Tweet !function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0],p=/^http:/.test(d.location)?'http':'https';if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src=p+'://platform.twitter.com/widgets.js';fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document, 'script', 'twitter-wjs');

Alla Frankfurter Allgemeine Zeitung il Premio Ferrari «Arte di Vivere Italiana»

09 maggio 2016

La Frankfurter Allgemeine Zeitung, uno dei più diffusi e autorevoli quotidiani tedeschi, ha conquistato il Premio Ferrari «Arte di Vivere Italiana - Articolo dell'Anno». Così ha deciso la giuria del Premio, che viene assegnato alla testata straniera che abbia approfondito in chiave originale o in modo particolarmente efficace uno o più temi legati all’arte di vivere italiana, ossia al bello, buono e ben fatto del nostro Paese. Fine dell’iniziativa, che gode del Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è valorizzare l’italianità di eccellenza, coerentemente con la vocazione della cantina trentina che da sempre ne è ambasciatrice. La Faz, così i tedeschi sono abituati a chiamare il quotidiano di Francoforte, è stata scelta dalla giuria fra le 230 testate selezionate in tutto il mondo, per lo speciale magazine dedicato in aprile 2015 all’Italia, ottanta pagine che, partendo da Expo Milano 2015, esaltano il meglio dell’Italia in vari settori e che esprimono una dichiarazione d'amore per il Bel Paese. Chiunque venga in Italia, scrive il direttore Alfons Kaiser, che ritirerà il Premio, «torna cambiato alla sua vecchia vita: c'è un altro paese al mondo che riesce a fare qualcosa del genere?». Una dichiarazione d'amore premiata con una fornitura di bottiglie di Ferrari Trentodoc e un’esperienza in prima persona nell’Arte di Vivere Italiana in alcuni fra i più esclusivi e iconici hotel della Penisola, facenti capo al gruppo Belmond. La premiazione avverrà mercoledì 11 maggio alla Triennale di Milano nel corso di una serata che, condotta da Sarah Varetto, direttore di Sky TG24, vedrà confrontarsi Luca Cordero di Montezemolo, presidente di Alitalia, e Giovanni Malagò, presidente del CONI, sui valori dello stile di vita italiano e sulla percezione dell'Italia nel mondo. Nel corso della serata saranno anche proclamati i vincitori degli altri due premi Ferrari, «Titolo e Copertina dell'Anno», giunti alla nona edizione. Dopo una prima selezione, sono in gara per il «Titolo dell'Anno» 2015 questi cinque quotidiani: Avvenire, Il Giornale, Il Manifesto, QN – Quotidiano Nazionale e Il Tempo; a contendersi le 1.000 bottiglie di Ferrari Trentodoc, destinate così come per il «Titolo», alla «Copertina dell'Anno», saranno L’Espresso (con due copertine), Panorama, Internazionale e Sport Week.