Notizie in primo piano

Tutte le news

Cantine Ferrari e The World’s 50 Best Restaurants celebrano a Identità Golose l’Arte dell’Ospitalità

20 febbraio 2017

Le Cantine Ferrari scelgono Identità Golose, di cui diventano da quest’anno main partner, per continuare il percorso di approfondimento sull’Arte dell’Ospitalità avviato nel 2016 in occasione dell’inizio della collaborazione con The World's 50 Best Restaurants. Proprio nell’ambito della prestigiosa classifica che da oltre dieci anni definisce i trend della ristorazione internazionale, è stato istituito il Ferrari Trento Art of Hospitality Award, destinato al ristorante che, secondo i mille votanti del panel, si sia distinto per aver creato un’esperienza di accoglienza unica, capace di sorprendere e emozionare attraverso un servizio eccellente, un’atmosfera particolarmente piacevole e, in generale, un’ospitalità memorabile. Il premio è stato vinto nel 2016 dal newyorchese Eleven Madison Park. Il prossimo vincitore sarà proclamato il 5 aprile a Melbourne, in occasione della grande serata in cui si sveleranno i 50 migliori ristoranti al mondo. Forti del successo del convegno organizzato lo scorso anno a Palazzo Serbelloni, a Milano, dove illustri esponenti del mondo della ristorazione e dell'accoglienza italiana e internazionale si sono confrontati proprio sul tema dell'ospitalità, le Cantine Ferrari, in collaborazione con The World's 50 Best Restaurants, ripropongono l’appuntamento scegliendo questa volta il palcoscenico di Identità Golose. Una decisione dettata dalla convinzione che il congresso milanese rappresenti un punto di riferimento per la cucina d'autore in Italia e sia dunque la sede ideale per approfondire quella magica alchimia che risulta dal perfetto equilibrio tra servizio, accoglienza e convivialità. L’idea di valorizzare questi aspetti, e quindi il ruolo del personale di sala, nasce dal forte legame delle Cantine Ferrari con l'alta ristorazione, solo italiana prima e mondiale oggi, da sempre grande ambasciatrice delle bollicine Ferrari Trentodoc. Si coniuga inoltre perfettamente con lo stile di vita italiano che Ferrari rappresenta: un calice di bollicine è simbolo di accoglienza, e il brindisi è sinonimo di convivialità, due elementi che fanno storicamente parte della cultura e della tradizione italiana. Appuntamento, dunque, lunedì 6 marzo alle ore 13, quando sul palco dell'Auditorium di Identità Golose saliranno Massimo Bottura, vincitore della scorsa edizione di The World's 50 Best Restaurants, Umberto Bombana, vincitore del premio alla carriera per l’Asia 2017, Søren Ledet, direttore e comproprietario di Geranium di Copenhagen, Marco Reitano, sommelier de La Pergola di Roma nonché presidente dell’Associazione “Noi di Sala” e Maurizio Saccani, direttore operations di Rocco Forte Hotels, accolti da Matteo Lunelli, presidente delle Cantine Ferrari, da William Drew, group editor di The World's 50 Best Restaurants e naturalmente dal fondatore di Identità Golose Paolo Marchi. 

Le Cantine Ferrari diventano il brindisi ufficiale dei Baglioni Hotels

08 febbraio 2017

Due ambasciatori dell'eccellenza italiana come le Cantine Ferrari e i Baglioni Hotels da quest'anno si incontreranno per offrire un'esperienza nel gusto e nello stile tipici del nostro Paese. Il Gruppo Baglioni Hotels, da più di 40 anni sinonimo di italianità ed esclusività nel mondo dell'hotellerie, infatti, ha scelto Ferrari come brindisi ufficiale di tutte le sue strutture, proponendo ai suoi ospiti le bollicine italiane più premiate di sempre con un format esclusivo, il Ferrari Time- Aperitivo Italiano. Tutti i giorni, alle 19:02, anno che richiama la fondazione della Casa Trentina, ogni Baglioni Hotel servirà uno speciale aperitivo che vedrà  i Trentodoc Ferrari Maximum Brut, Ferrari Maximum Rosé e Ferrari Perlé accompagnare prodotti d'eccellenza del territorio italiano, come il Prosciutto Crudo di Parma, la Bresaola della Valtellina, la Mozzarella di Bufala Campana e le Olive di Cerignola. Ogni chef degli alberghi di Milano, Venezia, Firenze, Punta Ala, Roma e Londra proporrà, inoltre, altre prelibatezze pensate con prodotti tipici locali, che saranno abbinate all'etichetta Ferrari che i sommelier riterranno sappia esaltare al meglio questo arcobaleno di sapori. Un'esperienza esclusiva nel gusto italiano, preludio di vere e proprie “Signature Experiences” che Baglioni ha il piacere di offrire ai suoi ospiti insieme a Ferrari, per accompagnarli alla scoperta del “Bello e del Buono Italiano”, un viaggio nella cultura, nello stile e, nel gusto del BelPaese.

Le stelle dello sci brindano Ferrari alla tappa cortinese della Coppa del Mondo

30 gennaio 2017

Cortina ha una nuova stella, è l'azzurra Sofia Goggia (in foto), seconda in entrambe le gare di Coppa del mondo di sci femminile, Discesa libera e Super G, ospitate nella località ampezzana il 28 e 29 gennaio, risultato che le ha permesso inoltre di raggiungere anche il record di podi conquistati in una stagione, fino ad oggi di Deborah Compagnoni. A festeggiarla un pubblico di oltre tremila persone e le bollicine Ferrari Trentodoc, il brindisi italiano per eccellenza. Anche quest'anno sono state scelte delle Jeroboam di Cantine Ferrari, che sono state stappate dalle atlete sul podio per festeggiare la vittoria.  Davanti alla Goggia nella gara di Discesa Libera di sabato, per soli 5 centesimi di secondo, la svizzera Lara Gut e sul terzo gradino del podio la slovena Ilka Stuhec, staccata di 47 centesimi, che ha vinto, invece, il Super G di domenica, superando Sofia Goggia e Anna Veith. Giornate di sole, piste perfette, gare entusiasmanti e molti brindisi Ferrari sia sul podio che nella nuova lounge all'arrivo della gara, dove le bollicine Ferrari e i vini fermi delle Tenute Lunelli hanno accompagnato l'esclusivo menù studiato da ben 12 chef di altrettanti famosi ristoranti cortinesi. Tra i tanti ospiti anche molti nomi delle istituzioni e dello sport, tra cui Luca Lotti, Ministro dello Sport, il Presidente della Fisi Flavio Roda, il vicesegretario del Coni Carlo Mornati e  molti medagliati a Rio, tra cui anche Bebe Vio, giunti a Cortina per incontrare le azzurre dello sci e per dare la volata ai Campionati del Mondo di Sci Alpino Cortina 2021.